Tefaf Maastricht: esserci è un traguardo

Elena Correggia, Il Giornale dell'arte, March 15, 2019

Aspettative e proposte di punta dei 24 mercanti italiani

Maastrich (PaesiBassi).Ci sono ottimismo e aspettative importantfra gli espositori italiani in occasione della fiera che viene riconosciuta quale sinonimo di eccellenza a livello mondiale nel mercato dell'arte per qualità e rarità delle opere, da sempre al centro di una rigorosa selezione.

Dal 16 al 24 marzo antiquari e galleristi si daranno appuntamento nei padiglioni di Tefaf Maastricht 2019, desiderosi di proporre il frutto di appassionati studi e ricerche a un pubblico interessato e assai competente. Sei le gallerie che partecipano per la prima volta Bottegantica di Milano,Fondantico e Galleria d'ArteMaggiore g.a.m. di Bologna, MaurizioNobile (Bologna e Parigi), Porcini di Napoli e Carlo Virgilio C. di Roma, oltre a Santa Tecla di Padova, scelta all'interno della sezione Showcase.

«Tefaf è un importante tassello di una storia che ha radici antiche e che avanza verso il futuro. La curiosità e la passione sono le chiavi di questo lavoro. Ciò impedisce di vedere qualsiasi risultato, per quanto prestigioso, come un punto di arrivo perchè c'è sempre la voglia di spingersi un po'più in là, di presentare nuovi progetti, di stringere nuove collaborazioni», afferma Franco Calarota della Galleria d'Arte Maggiore.

Galleria Arte Maggiore g.a.m.: una  «NaturaMorta» di Giorgio Morandi, firmata e datata 1948, proveniente da una collezione privata di Genova. l'opera, un olio su tela di 40x48cm, vanta un'ampia storia espositiva fra cui al Musée d'Art Moderne de la Ville de Paris e al Museo di Palazzo Fortuny di Venezia.

12 
of 20