Apre Art Basel Hong Kong. Ecco cosa andare a vedere: 5 appuntamenti da non perdere

Valentina Poli, Artribune, March 29, 2018

INAUGURA ART BASEL HK ALL’INSEGNA DELLE NOVITÀ, DEGLI AFFARI INTERESSANTI E DI QUALCHE POLEMICA…ECCO COSA ANDARE A VEDERE NELL’ARTWEEK DI HONG KONG: 5 APPUNTAMENTI DA NON PERDERE.

Si è aperta all’insegna delle polemiche la nuova edizione di Art Basel HK. L’ex direttore della fiera, Magnus Renfrew, lancerà infatti una fiera a Taipei Dangdai nel 2019. Una sfida? Stando a Renfrew ovviamente no. Certo prenderà la manifestazione di Hong Kong, per la quale ha lavorato, a modello – come ha confessato ad Artnews – senza però mettersi in competizione; fatto sta che lo sponsor sarà UBS, già main partner di Art Basel. Intanto martedì 27 marzo i riflettori si sono accessi su Hong Kong con quasi 250 gallerie provenienti da più di trenta paesi. Oltre ai colossi a livello mondiale, come Gagosian e White Cube, numerose sono anche le presenze italiane come: le milanesi Massimo De Carlo, Lia Rumma, Cardi e Francesca Minini, Alfonso Artiaco da Napoli, Continua da San Gimignano & around the world, Galleria d’Arte Maggiore G.A.M. da Bologna, Franco Noero e Mazzoleni da Torino, Lorcan O’Neill da Roma e Tornabuoni da Firenze.
Gli affari? A gonfie vele, stando a quanto dichiarato dopo i primi giorni di booth. 

Robert Indiana, Love, 1966-99. Courtesy Galleria d’Arte Maggiore, Bologna. © Robert Indiana by SIAE 2016

 

 

 

 

23 
of 32